Logo Fiscab-Intesa-Cisal

TG
scuola


 

SITO IRFOS

in manuten-zione
 

 

 [Home] [Scuola & Territorio] [Mappa del sito] [FAQ] [IL SITO IN MANUTENZIONE, IN ATTESTA USEREMO QUESTO BLOG]

FIS-CAB

 

.
[
Dettagli]
[Chi siamo]
[Dove siamo]
[TG SCUOLA]
[Iscrizioni]
[Documenti]
[Organo di Stampa]
[Piattaforma 06-09]
[R.S.U.]
[Attività sindacale]
[Contratti]
[O.M. Prot. 10945]
[Contratti di Istituto]
[Ufficio Legale]
[Presidi incaricati]
[Vignette]
[Sindacati ARAN]
[Link utili]
[FAQ]
[Come Contattarci]
[Inviaci una notizia]
[Mobbing & Bossing]
 
Mobbing And Bossing

 
La pagina del Giornale


Documenti
-
Piattaforma 06-09
-Statuto Lavoratori
-Rinnovo R.S.U.
-INPS Ind. Ordinaria
-INPS Ind. Requisiti ridotti
-Regolamento delle supplenze
-CCNQ sulle modalità di utilizzo dei distacchi, aspettative e permessi nonché delle altre prerogative sindacali

News
- Proposta di Emenda-mento alla Finan-ziaria 2007 formulata dal Coordinamento dei Presidi Incaricati.

Wikipedia: L'enciclopedia libera.

Richiedi assistenza
Iscrizione a FISCAB
  Vai al Giornale on line
...

Nella Scuola di Stato

Promuovi anche tu la tua Pagina
 ...
FIS-CAB
Via Ettore Carafa, 61
Tel. 080 5563327
Email:FISCAB - IRFOS

C.F. 93281630728

 

Fiscab ti regala lo sfondo per il tuo Desktop
Sfondi Gratuiti
per Desktop

 

 Centro Didattico

 Mappa delle scuole

Aderisci anche TU al Progetto
 FISCAB - ITALIA

  • Valle d'Aosta

  • Piemonte

  • Liguria

  • Lombardia

  • Trentino Alto Adige

  • Friuli Venezia Giulia

  • Veneto

  • Emilia Romagna

  • Toscana

  • Umbria

  • Marche

  • Abruzzo

  • Lazio

  • Campania

  • Molise

  • Puglia

  • Basilicata

  • Calabria

  • Sardegna

  • Sicilia

Di quale
Regione sei?
Aderisci!

 

Nuovo numero on line di FISCAB
Leggilo Su CISAL

Logo del Movimento Mobbing and Bossing



FIS-CAB C.F. 93281630728

La copertina del libro "La didattica della Pace nella Scuola della Globalizzazione", di Servedio Vincenzo. Presidente FIS-CAB
Ed. Levante - Bari


C.A.F. CISAL
CENTRO ASSISTENZA FISCALE
assistenza per la compilazione dei Modelli
730, RED, UNICO, ISEE, ICI

GRATUITA
per i soli  iscritti 
Fis-Cab/Cisal

Leggi ...



Clicca qui



 

il sito si sta trasferendo sul seguente indirizzo: http://fiscab.wordpress.com

Elenco Comunicati

Natale 2013 Capodanno 2014


Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l'Istruzione
Direzione Generale del personale scolastico - Uff. IV e V

Roma, 24 febbraio 2011

Oggetto: Trasmissione dell'O.M. n. 16 del 24.2.2011 prot. n. AOODGPER 1569 e del contratto collettivo nazionale integrativo sottoscritto il 22 febbraio 2011 sulla mobilità del personale docente, educativo e A.T.A. per l'a.s. 2011/2012 Segui il tema sul link del sito del Ministero


Le preoccupazioni di Fis-Cab in un Comunicato Stampa - (20 febbraio 2011)

STOP ALLA MIGRAZIONE DEI DOCENTI

La Segreteria Nazionale apprende con forte preoccupazione per la stessa Unità d’Italia l’e-mendamento proposto nel cosiddetto “Decreto Milleproroghe”approvato al Senato.
Avere la possibilità di accedere alle supplenze brevi nella scuola sarà impossibile per i docenti migranti del Sud.
Infatti a patire dal prossimo anno l’inserimento in prima fascia delle graduatorie di istituto è consentito esclusivamente a coloro che sono inseriti nella graduatoria ad esaurimento nella provincia in cui ha sede l’istituzione scolastica richiesta.
E’ un emendamento, ha dichiarato il Segretario Generale FIS.CAB , Vincenzo Servedio, che crea divisione tra i colleghi, alimenta il già forte stato di malessere occupazionale presente tra i lavoratori della scuola, mina la stessa unità d’Italia e preannuncia un inizio d’anno scolastico 2011-2012 nel pieno caos.
FIS-CAB invita i Colleghi alla mobilitazione, anche con una nuova ondata di ricorsi di legittimità Costituzionale, per la tutela dei diritti, del lavoro e dell’Unità dei Lavoratori.
Dalla Sede Nazionale FIS-CAB di Bari , febbraio 2011

F.to La Segreteria Nazionale FIS-CAB


COMUNICATO STAMPA (9 gennaio 2011)

OGGETTO: Assemblea Provinciale per la stabilizzazione dei Precari della scuola, docenti e Ata.

La Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche (in sigla FLP), costituente la Confederazione Indipendente Sindacati Europei (in sigla C.S.E.) , unitamente alla O.S. FIS-CAB (Federazione Istruzione Scuola-Comitati Autonomi di Base) e Cisal Scuola, organizzano per il giorno 14 gennaio 2011, alle ore 17,00 presso la propria sede sita in Bari Via Ettore Carafa n. 61 (nei pressi del Policlinico,ingresso monumentale di Piazza Giulio Cesare a pochi passi dal Pronto soccorso) una Assemblea Provinciale per la stabilizzazione del personale precario, Docente e ATA, proseguendo l’iniziativa in corso sin dal mese di settembre, tra il silenzio generale, di stabilizzazione dei precari per l’urgente ricorso relativo alla stabilizzazione del posto di lavoro.

O.D.G. PRECARI DELLA SCUOLA: INIZIATIVE SINDACALI FLP IN ATTO PER LA STABILIZZAZIONE DEL POSTO DI LAVORO.

All’incontro provinciale parteciperanno tra gli altri i Dirigenti sindacali Dott. Pino D’Ambrosio ed il Prof. Vincenzo Servedio , componenti gli Organismi Statutari Nazionali FLP.


Nota della Segreteria Regionale FLP SCUOLA/FIS-CAB per la Puglia

SOSPENSIONE DELL’ATTIVITÀ DIDATTICA
E OBBLIGHI DI PRESENZA A SCUOLA DEI DOCENTI


30 Dicembre 2010 - A seguito di numerose richieste di chiarimento – pervenute a questa Segreteria Regionale FLP- SCUOLA/FISC-CAB – relativamente agli obblighi di permanenza a scuola dei docenti nel periodo di sospensione delle attività didattiche, riportiamo la seguente nota di questa Segreteria.

Scarica la nota


INVITO PER ISCRITTI E SIMPATIZZANTI, COME DA TRADIZIONE
Natale 2010
Capodanno 2011
presso la sede Nazionale di Fis-Cab/FLP di Bari
Via Etttore Carafa, 61
INSIEME PER UNO SPUMEGGIANTE SCAMBIO DI AUGURI
MERCOLEDI' 22 DICEMBRE ORE 18,00
NON MANCATE!


MOBILITA’ DEL PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO E ATA
A.S. 2010/2011
PUBBLICATA LA O.M. N. 19 DEL 16 FEBBRAIO 2010
SCADENZA DOMANDE DI MOVIMENTO: 22 MARZO 2010
Per la compilazione dei moduli
rivolgersi alle sedi FIS-CAB/FLP SCUOLA.


In rete il Nuovo numero del Giornale sindacale


Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 15/07/2008 - Comunicato Stampa

La risposta dei sindacati autonomi al Direttore USR Stellacci.
Articolo pubblicato su IL MERIDIANO SUD. Quindicinale indipendente contro la disinformazione di massa. Direttore Angelo Nitti.

Scarica da qui


24 Gennaio, 2010 - L'ultima novità dell'On. Brunetta, le nuove fasce orarie per le visite fiscali ai dipendenti pubblici -D.M. 18.12.2009 n. 206, in G.U. n.15 del 20.1.2010 - MALATTIA: LE NUOVE FASCE ORARIE DI REPERIBILITA’: 9-13 e 15-18. L'OBBLIGO SUSSISTE ANCHE NEI GIORNI NON LAVORATIVI E FESTIVI.

PENSIONAMENTO D'UFFICIO CON 40 ANNI DI ANZIANITA' CONTRIBUTIVA

nuova circolare della Funzione Pubblica.

Il Dipartimento della Funzione pubblica ha reso noto il testo di una nuova circolare, la n. 4 del 16 settembre 2009, attualmente in corso di registrazione presso la Corte dei Conti, relativa alle disposizioni contenute nei commi 35-novies e 35 decies dell'art. 17 della L. 102/2009 aventi ad oggetto la modifica alla norma, contenuta nell'art. 72 della L. 133/2008, sulla risoluzione unilaterale dei rapporti di lavoro da parte delle pubbliche amministrazioni.

La circolare chiarisce che:
- i 40 anni di anzianità non vanno più intesi come servizio effettivo, ma come anzianità contributiva;
- la norma si applica anche nei confronti del personale dirigenziale;
- si tratta di un provvedimento eccezionale limitato ad un triennio (cioé fino al 31.12.2011);
- la norma non si applica nei confronti di magistrati, professori universitari e dirigenza medica;





Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 06/06/2008 - Comunicato Stampa

Prot. n.10945-Personale ATA - Graduatorie di circolo e di istituto per il conferimento di supplenze temporanee: indizione procedura terza fascia - Avviso di pubblicazione D.M. 26.06.2008, n. 59 e relativi allegati (30 giugno 2008)

 

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 20/06/2008 - Comunicato Stampa

La legittima azione sindacale per l'annullamento dei provvedimenti disciplinari assunti contro i Dirigenti sindacali 'scomodi', la punta più palese di un forte malessere  presente in Puglia. L'UDC -Terra di Bari,  preoccupato per il deteriorarsi della situazione, scrive al Ministro alla PI.

UDC: LA STELLACCI VA RIMOSSA DALL'U.S.R. PER LA PUGLIA. RICONFERMATA LA PIENA SOLIDARIETA' AI SINDACALISTI E LAVORATORI IN LOTTA.

Lettera del Segretario Provinciale UDC Bari

Scarica il documento


Al Ministro della Pubblica Istruzione

On.le  Mariastella GELMINI

Viale Trastevere, 76/A

00153 ROMA

 

Al Sottosegretario alla P.I.

On.le  G. PIZZA

Viale Trastevere, 76/A

00153 ROMA

 

A On.le Lorenzo Cesa

Via Dei Due Macelli, 66

00187 ROMA

 

Al Coordinamento unitario 

OO.SS. FIS-CAB/CISAL/INTESA PUGLIA

Via Ettore Carafa, 61

70124 BARI

Fax 080/5563327

Oggetto: Sciopero Regionale – Comparto Scuola Puglia del 24.05.2008 promosso da Federazione Fis-Cab, Cisal, Intesa, unitamente a  Iuniscuola , SAB, RdB-Cub Scuola. Permanenza di un forte stato di tensione nel comparto scuola della Puglia.

L'On. Salvatore GrecoLo scrivente in data 02 aprile 2008, nella qualità di Deputato della Repubblica Italiana, con una propria nota ha denunciato al Presidente della Giunta Regionale e al Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, il grave stato di malessere presente nelle scuole della Puglia e nella totalità del movimento sindacale autonomo pugliese a causa delle azioni vessatorie e persecutorie messe in atto dal Direttore Generale dell’USR Lucrezia Stellacci nei confronti di stimati dirigenti sindacali e lavoratori della scuola.

Anche altri Colleghi Deputati e Gruppi politici regionali hanno denunciato formalmente e con propri atti politici tale stato di cose: On.le Pino Pisicchio, Italia dei Valori; Dott. Luigi Loperfido Presidente Gruppo Regionale Democrazia Cristiana-Indipendenti-Movimento per l’Autonomia; Dott. Giammarco Surico, Presidente Gruppo Regionale Misto- Forza Italia-; Dott.- Giuseppe Lonigro, Presidente Gruppo Regionale S.D.I..

Dette azioni si sono spinte fino al licenziamento di un noto e competente D.S.G.A. laureato e specializzato, formatore del personale scolastico e dirigente sindacale nazionale ‘non allineato’ al clima politico instaurato dalla Stellacci che, com’è noto, è stata nominata in Puglia dal Governo uscente Prodi.

Servizio ispettivo utilizzato in modo improprio e in spregio alle più elementari norme di trasparenza amministrativa; sanzioni disciplinari preconfezionate ‘di monito’ per i non asserviti politicamente e sindacalmente, ivi compreso lo stesso Segretario Generale FIS-CAB, notoriamente e politicamente al di fuori della compagine di governo che ha nominato la Stellacci.

Tale stato di cose ha comportato la perdita di una giornata di studio per gli studenti della Puglia (sciopero regionale del comparto scuola  del 24/05/2008, indetto unitariamente da FIS-CAB,CISAL, INTESA con  IUNISCUOLA, SAB, RdB-CUB SCUOLA, con l’obiettivo di rimuovere la Stellacci dalla direzione regionale e ripristinare un clima di serenità e di  rispetto per il sindacato ‘non allineato’ e per i lavoratori,  a causa della totale mancanza volontà di conciliare da parte della Stellacci (poco correttamente assente al tentativo di conciliazione!) nonostante i ripetuti tentativi fatti dalle OO.SS. anche dopo il fallimento, preannunciato dall’assenza della Stellacci,  del tentativo conciliativo disposto ai sensi della legge 146/90.

La Magistratura è già intervenuta sul licenziamento del dirigente sindacale bocciando l’operato della Stellacci e addossando alla stessa (o meglio, alla collettività) le spese processuali; quest’ultima continua a sperperare le risorse economiche pubbliche, presentando reclamo e continuando nella sue esternazioni personali e vessatorie, laddove è richiesto solo  un ‘pizzico’ di buon senso e di riconoscimento dei propri errori. D’alta parte è notoria la situazione dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia da qualche anno sotto i riflettori della Magistratura e della Stampa Nazionale per presunti illeciti che lederebbero la stessa immagine di imparzialità della  pubblica amministrazione.

Lo stesso sindacalista  Segretario Nazionale Generale, Prof. V. Servedio, è stato oggetto di pesanti azioni vessatorie e mobbizzanti, di sanzioni sconcertanti,  (   ) utilizzando metodi, mi permetto di dire di medievale memoria o quantomeno molto discutibili,  a tutt’oggi al vaglio della Magistratura.

Il Prof. Vincenzo Servedio, tanto per citare solo un piccolo esempio di un sindacalista ‘scomodo’ inquisito della Stellacci, è stato per diversi anni scolastici Preside incaricato; è vincitore del Concorso riservato per presidi incaricati;  è stato docente relatore in molti Corsi di formazione nazionali per docenti di qualsiasi ordine e grado di scuole riconosciuti dal Ministero della Pubblica Istruzione, in collaborazione con il Dipartimento di Bioetica dell’Università di Bari (Direttore: Prof. Francesco Bellino); dirige, nella qualità di Direttore responsabile, la rivista di didattica e sperimentazione a diffusione nazionale “Pianetascuola”  della cui redazione fanno parte docenti ordinari dell’Università degli Studi di Bari, Ricercatori  e docenti di altre università, ispettori tecnici, Dirigenti scolastici, docenti. Alte professionalità che con la loro presenza nel Comitato scientifico della Rivista riconoscono nel Direttore Responsabile Servedio qualità culturali, progettuali, di ricerca ed organizzative non comuni.

Servedio ha scritto diversi saggi, l’ultimo dei quali “La didattica della pace nella scuola della globalizzazione”, Levante Editori, Bari, 2008, presentazione del Prof. Michele Indellicato, docente di Etica Sociale e Filosofia Morale, Direttore del Corso di Perfezionamento in Etica sociale, Università degli Studi di Bari; collana Ethos diretta del Prof. Francesco Bellino, Direttore del Dipartimento di Bioetica dell’Università di Bari;  opera, tra l’atro, citata nell’annuario Philosophical Jurnal, alla voce “Filosofhìa de  la Educatiòn”  della  Universidad de Navarra Facultad de Filosofia  y Letras”.

Qualche anno addietro ha scritto un altro saggio (Autori Vari) sulla complessità delle innovazioni nazionali nella scuola introdotte dal Ministro MIUR On.le L. Moratti, unitamente al  Direttore Generale dell’USR per la Puglia, dott. G. Fiori, con la presentazione del Magnifico Rettore dell’Università di Bari, G. Girone. E’ iscritto all’Ordine nazionale dei giornalisti.

Una personalità che non credo abbia bisogno, al pari degli altri dirigenti sindacali colpiti e vessati dalla Stellacci,  di ulteriori presentazioni.

La persistente volontà della Stellacci di mantenere siffatta e forte frattura con le rappresentanze dei lavoratori (ben cinque), ostinandosi a non incontrare quest’ultimi, potrebbe portare ad un ulteriore inasprimento del conflitto. L’incapacità, o la mancanza di volontà della Stellacci di voler dare una soluzione alle problematiche ‘create’ potrebbe avere gravi ripercussioni sul corretto inizio dell’anno scolastico e sul diritto allo studio degli studenti pugliesi. Una penalizzazione che i nostri studenti non meritano.

Tanto premesso si chiede al Sig. Ministro un intervento immediato a tutela del lavoro e dell’attività sindacale, rimuovendo, se necessario, il direttore Stellacci che si è dimostrato incapace  di dialogare con il territorio, o quantomeno inibendo le sue ulteriori azioni vessatorie che alimentano il clima già surriscaldato nelle scuole pugliesi. Si chiede, inoltre,  di valutare l’opportunità di disporre presso l’USR della Puglia una ispezione ministeriale sulle ragioni che hanno portato in Puglia alla perdita di  una giornata di studio per gli studenti; sull’improprio utilizzo degli strumenti ispettivi; sullo sperpero di denaro pubblico nell’ambito di una crescita esponenziale di una  conflittualità che si autoalimenta di giorno in giorno, alzando il  tasso di litigiosità conseguente al persistere del “clima vessatorio e intimidatorio” discriminante denunciato dalle OO.SS; sulle ragioni della mancata conciliazione da parte dell’Ufficio Scolastico Regionale. Con grave pregiudizio per le casse dello Stato,  per la stessa immagine della pubblica amministrazione, per le magre risorse dei lavoratori della scuola della Puglia costretti a spese legali da capogiro e, per ultimo, ma non in ordine di priorità, delle conseguenze sulla salute dei lavoratori e dei sindacalisti ‘scomodi’ messi irragionevolmente alla pubblica gogna.

 

Bari, li 17 giugno 2008

 F.to On.le Avv. Salvatore GRECO

 


Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 16/06/2008 - Comunicato Stampa
In Emilia Romagna come in
Puglia

CHI E’ IL VERO FANNULLONE?

Risposta alla lettera aperta ai direttori delle testate giornalistiche Corriere della Sera, la Repubblica, La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Tempo.
Scarica il formato Word

Leggiamo con sconcerto la lettera aperta ai direttori delle testate giornalistiche Corriere della Sera, la Repubblica, La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Tempo pubblicata sul sito istituzionale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia-Direzione Generale con Prot. n.5054 del 11 giugno 2008.

Lo stupore è tale da rendere tale iniziativa incredibile se non fosse stata pubblicata sul sito ufficiale, si poteva ipotizzare come un travisamento dei fatti e delle dichiarazioni rese da un alto Dirigente dello Stato che per costume e norma dovrebbe astenersi da certi tipi di esternazioni o “picconate” di lontana memoria perché quello che deve distinguere i più alti rappresentanti dello Istituzioni è proprio l’equilibrio, la “terzietà”, l’imparzialità come prescritto dalla Carta Costituzionale. Ma dimenticavamo che la Signora Direttrice Stellacci non è certo nuova a tali atteggiamenti arroganti ed irrispettosi delle norme  giuridiche e comportamentali. Se lo ricordano bene in Emilia Romagna.                                                

Anche noi siamo convinti che la proposta, del neo ministro della Funzione Pubblica Renato BRUNETTA, finalizzata a far piazza pulita dei cc. dd. fannulloni presenti all’interno delle pubbliche amministrazioni, avrà bisogno di tempo per cominciare a cambiare la situazione attuale soprattutto perché lo stesso Ministro ha correttamente indicato che bisogna partire da egli stesso e dalla categoria di appartenenza (professori universitari) e man mano dagli alti Dirigenti dello Stato (come la predetta Stellacci) fino a giungere al singolo dipendente statale o meglio pubblico in generale. Pertanto la prima valutazione da farsi è se chi guida la Pubblica Amministrazione risponde ai dettati normativi ovvero è semplicemente preposto ad un ufficio pur senza averne le prescritte qualità come innanzi delineato. Nel caso specifico sembra del tutto evidente che il pronunciamento della Magistratura non può certo dirsi influenzato da superficialità come sembrerebbe adombrare la Stellacci che nella stessa lettera chiede: 

“In particolar modo è da augurasi che il collegio giudicante .omissis. dedichi più attenzione al caso” (?)

Con tale affermazione–richiesta si vuole cercare di influenzare la Magistratura che dovrà pronunciarsi sul reclamo ed al tempo stesso denigrare l’operato del giudice di 1° grado? La domanda è più che legittima, atteso che non viene verificato l’iter del procedimento logico-giuridico seguito dallo stesso Giudice del Lavoro che ha emesso la sentenza tenendo ben presente tutte le affermazioni esposte dall’Amministrazione riguardanti il caso e che rientravano nella contestazione, non già a qualsiasi situazione artificiosamente prospettata dall‘USR Puglia. Che la situazione di difficoltà gestionale era preesistente al trasferimento del dipendente, e che questa aveva luogo proprio al fine di superare le problematiche manifestatesi in presenza del precedente soggetto responsabile e del Dirigente Scolastico che è stato in quell’Istituto sino a fine agosto 2006.

Infatti durante gli anni precedenti vi sono state molteplici ispezioni locali e ministeriali con segnalazione alla Corte dei Conti nei confronti dei predetti responsabili. Anche la Delegazione dell’Amministrazione, formata appositamente per il tentativo di raffreddamento e conciliazione al fine di evitare lo sciopero, ha dovuto ammettere tale situazione. Inoltre ha confermato che vi era stata esplicita richiesta, da parte del Provveditore agli Studi pro-tempore di Bari, all’impiegato (evidentemente riconosciuto capace e competente) di accettare il trasferimento in corso d’anno. 

Come si evince agevolmente, le affermazioni della Stellacci” Costui, per un periodo di tempo pari a circa 7 anni si è sistematicamente astenuto dall’adempiere ai compiti propri del suo ruolo, paralizzando di fatto la gestione amministrativo contabile della scuola presso cui prestava e, mio malgrado, presta tuttora servizio”, sono assolutamente false, pretestuose, prive di ogni fondamento; infatti non ha inteso fornire gli atti riguardanti il contenzioso con generiche, illegittime, assurde ed ingiustificate argomentazioni. Lo stesso Giudice non poteva fare a meno di evidenziare che la stessa Amministrazione depositava atti che dimostravano l’infondatezza delle proprie tesi.

Il nostro rammarico deriva dal fatto che non abbiamo avuto riscontro alla richiesta di incontro con il Ministro del precedente Governo e i più alti Dirigenti del Ministero. Né abbiamo riscontro di doverose iniziative ispettive anche in relazione a varie altre gravi situazioni, anche di carattere penale, di pubblico dominio che hanno coinvolto l’Ufficio diretto dalla Stellacci e di altri incarichi ricoperti dalla stessa (vedasi Corriere della Sera del 05/06/2008 “Il caso: Si chiama Invalsi: ha 48 dipendenti e 6 milioni di budget. L’istituto fantasma dell’istruzione Nomine a tempo di record, poi il nulla” ; La Repubblica del 27/05/2008 “Concorso per presidi, tre indagati. Sequestrate le graduatorie: inchiesta su reati amministrativi e penali”; Televideo-Telenorba del 26/01/2006  “Dirigenti scolastici: sviluppo inchiesta presidi Bari”;  per non parlare delle vicissitudini in Emilia Romagna pubblicate da Repubblica in particolare il 12 e 13 maggio 2006 che riporta la richiesta di dimissioni della Stellacci da parte di varie forze politiche e sindacali e  genitori).

Vi è da chiedersi se sono questi i paladini delle Istituzioni o dell’arroganza del potere? A tale domanda gradiremmo la risposta del Ministro Brunetta , del quale abbiamo stima e certezza che andrà fino in fondo nei suoi propositi, ma certamente nella legalità, trasparenza, efficacia ed efficienza, come da tanto tempo va predicando.  

Desta sbalordimento e profonda preoccupazione l’iniziativa  assunta da alcune sigle sindacali c.d. maggioritarie, che avevamo immaginato “vicino al potere” ma non fino a tal punto da sbilanciarsi a credere alle tesi della Stellacci “ per partito preso”, contro i lavoratori ed altri sindacati. Tutto ciò senza alcuna verifica di fatti e situazioni di cui non avevano compiuta conoscenza e tanto meno verificato  con gli atti. C’è da sperare solo nella loro superficialità o negligenza, diversamente sarebbe ancor più grave se fosse per altre ragioni.

Le sigle sindacali CISAL, FIS-CAB, INTESA, con l’adesione di RdB-CUB Scuola, IUNISCUOLA, SAB che hanno dovuto indire per la giornata del 24 maggio 2008 uno sciopero regionale del personale della scuola contro il Direttore dell’Ufficio scolastico regionale pugliese, hanno cercato in tutti i modi di evitare lo sciopero e superando mille difficoltà ed ostruzionismi frapposti dai tanti soggetti come sopra palesato, per l’arroganza  e la pervicace ostinazione dell’USR diretto dalla Stellacci a non accogliere alcuna delle legittime e giustificate richieste di ripristino della legalità violata che prescindevano dalla valenza di tutela personale ma investivano la tutela degli interessi generali dei lavoratori  e dei loro rappresentanti sindacali oggetto di azione persecutoria e discriminatoria. Inoltre  si chiedeva semplicemente il rispetto della Costituzione, delle leggi e norme secondarie.

Tutto ciò malgrado abbiano cercato di non sottrarre un giorno di lezione agli alunni pugliesi. Stessa sensibilità non è stata riscontrata nelle azioni ed esternazioni della Stellacci

Lo sciopero non è stato preceduto da una  alcuna campagna diffamatoria contro la Stellacci, infatti non a caso ha trovato l’adesione di molti gruppi consiliari regionali e parlamentari di quasi tutti gli schieramenti politici di maggioranza ed opposizione, che hanno espresso solidarietà ai lavoratori ed ai loro rappresentanti sindacali e che contestualmente stigmatizzavano la condotta della Stellacci. e chiedevano conto di tali assurdi comportamenti L’azione sindacale era  finalizzata al ripristino della legalità violata della quale l’annullamento dei provvedimenti disciplinari assunti nei confronti dei rappresentanti sindacali non era altro che l’espressione più palese (solo la punta dell’iceberg).

Grande è stata l’adesione allo sciopero del personale docente ed ATA in servizio nelle scuole pugliesi, sicuramente maggiore o quantomeno equivalente a quella delle OO. SS. c.d. rappresentative.

Abbiamo troppo rispetto per la Magistratura per cercare di influenzarla come fa la Stellacci quando afferma “In particolar modo è da augurasi che il collegio giudicante, chiamato a pronunciarsi nel merito sul reclamo proposto dalla competente Avvocatura dello Stato, dedichi più attenzione al caso”; Se non vengono accolte le ns. tesi facciamo autocritica non già dietrologia. Forse non sarebbe male che la Stellacci meditasse.

La meditata valutazione da parte degli Organi competenti, del vergognoso clima instaurato dalla predetta Direttrice, potrebbe diventare un grande passo avanti nella costruzione di quella cultura della legalità, trasparenza, imparzialità e responsabilità tanto indispensabile per il rinnovamento democratico delle Istituzioni Scolastiche Pugliesi.

Dalla Sede Nazionale, giugno 2008

O.S. Nazionale FIS-CAB   
LA SEGRETERIA NAZIONALE


Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 25 Maggio 2008 - COMUNICATO STAMPA
Vicenda Stellacci/ GRANDE ADESIONE ALLO SCIOPERO IN PUGLIA

Grande partecipazione dei Colleghi docenti e ATA allo sciopero regionale  nelle scuole della Puglia  del 24 maggio 2008. Soddisfazione da parte delle Organizzazioni Sindacali FIS-CAB, CISAL, INTESA, IUNISCUOLA, RdB-CUB SCUOLA, SAB.
Nonostante i tentativi delle forze oscure e antidemocratiche, che si annidano all’ombra del potere in Puglia e autoproclamatisi portatori del diritto di vita o di morte dei lavoratori della scuola,  di frenare l’onda travolgente  delle OO. SS. in lotta per il ripristino, in Puglia, dei diritti scippati e calpestati come non mai nella storia sindacale della nostra terra, i lavoratori hanno gridato il loro forte dissenso  politico-sindacale. [leggi tutto ...]

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 19 Maggio 2008
Importantissima iniziativa FIS-CAB/UNAMS Puglia

SUPERARE LA PRECARIETA’

Una vertenza di massa per la stabilizzazione di tutti i precari della scuola e riconoscimento dell'anzianità ai fini giuridici ed economici ( degli anni di carriera ) per i lavoratori docenti e ATA con contratto a tempo determinato. Leggi il testo

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 5 Maggio 2008 - Indetto lo sciopero del Sciopero Scuola per il 24 Maggio 2008 contro Lucrezia Stellaci del USR.

Dalle OO.SS.
FIS-CAB, CISAL, INTESA, SAB, UNAMS, RdB-CUB SCUOLA, IUNISCUOLA un forte segnale contro il Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Stellacci.

Ora Basta!

STOP

  • dei Sindacati ai licenziamenti politici;

  • alle azioni vessatorie e discriminanti;

  • all’uso terroristico dei servizi ispettivi e delle Commissioni disciplinari;

  • all’arroganza da bullismo; al clima infame instaurato sui posti di lavoro;

  • alle azioni antisindacali della Stellacci

proclamato per il giorno 24 maggio 2008, lo

SCIOPERO

di “liberazione” nelle scuole della Puglia, del personale Docente e ATA di qualsiasi ordine e grado di scuole per l’intera giornata di sabato 24 maggio 2008.

Solidarietà espressa ai Sindacati e ai lavoratori  dai Gruppi politici Consiliari della Regione Puglia.  Investita la Magistratura del lavoro, civile e penale. Unanime la condanna del territorio rivolta al Direttore regionale Lucrezia  Stellacci, di nomina politica e  pesante eredità del Governo uscente,  che va rimossa subito dalla Direzione Regionale della Puglia.

Le nostre rivendicazioni, per un ambiente di lavoro trasparente, equo,  rispettoso della dignità dei lavoratori, della persona e dell’attività di tutela  sindacale (respinte con la consueta arroganza dall’USR):

  1. revoca immediata di tutti i provvedimenti disciplinari ai rappresentanti sindacali  perché illegittimi e ingiustificati.

  2. ripristino di corrette relazioni sindacali, nel reciproco rispetto di ruolo e funzioni, che non significa mancanza di dialogo e informazioni alle OO.SS. qui rappresentate ed aderenti alla mobilitazione anche se non partecipano alla contrattazione perché è preciso dovere di tutte le amministrazioni essere trasparenti, imparziali ed ossequiose delle norme costituzionali ed ordinarie (art. 97 e L. 241190). Pertanto fornire tutti gli atti legittimamente richiesti.

  3. L'USR deve supportare l'azione delle scuole con interventi di assistenza e consulenza tecnica, prima di quella ispettiva. Questa non può essere "repressiva" se non dopo che tali interventi siano risultati vani.

  4. ripristino di un clima di serenità e di rispetto dei lavoratori e di tutti i loro rappresentanti sindacali, non solo di alcuni."

LO SCIOPERO DEL 24 MAGGIO 2008 E’ UNO SCIOPERO DI CIVILTA’, DI DEMOCRAZIA, DI RISPETTO DEI LAVORATORI, DI LIBERTA’ SINDACALE E DI ESPRESSIONE, DI  RIPRISTINO DI UN CLIMA DI SERENITA’ E DIRITTI PER TROPPO TEMPO CALPESTATI E SCIPPATI IN PUGLIA, TRA L’INDIFFERENZA E L’ACQUIESCENZA TRASVERSALE DI MOLTI.

UNA OCCASIONE  UNICA E IRRIPETIBILE: IL 24 MAGGIO BOCCIAMO ANCHE NOI IL DIRETTORE LUCREZIA STELLACCI, CONSAPEVOLI CHE  LA MAGISTRATURA  DEL LAVORO L’HA GIA’ BOCCIATA, ANNULLANDO I SUOI PROVVEDIMENTI DI LICENZIAMENTO, BOLLATI COME  ILLEGITTIMI E CONDANNANDO LA STESSA AL  PAGAMENTO DELLE SPESE PROCESSUALI!!!!!!

Colleghi non consentiamo all’Ufficio scolastico Regionale, diretto dalla Stellacci, di continuare a vessare i lavoratori della scuola e quei dirigenti sindacali non asserviti alla corte perché sono sempre e comunque a fianco dei lavoratori.

Le OOSS in lotta: FIS-CAB; CISAL; INTESA; UNAMS; RdB-CUB SCUOLA; IUNISCUOLA; SAB.

Leggi:

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 5 Maggio 2008 - Comunicato Stampa

Il Direttore Generale

dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia

L. STELLACCI BOCCIATO !

Dopo le denunce delle OO. SS. FIS-CAB; CISAL, INTESA ed altre, molte forze politiche e Gruppi del Consiglio Regionale della Puglia, la MAGISTRATURA  HA BOCCIATO i comportamenti e gli atti ingiusti, ingiustificati illegittimi e persecutori del Dir. Gen. dell’USR  L. STELLACCI che con l’arroganza che la distingue non ha voluto riconoscere i propri errori e “conciliare”  con le OO. SS. che volevano evitare lo sciopero se avesse accolto e loro legittime richieste di buon senso ed ha ordinato di riassumere il preparato e competente DSGA e dirigente sindacale illegittimamente perseguitato e licenziato.

GIUSTIZIA È FATTA !

La Segreteria Nazionale


Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 9 maggio 2008 - 1^ Congresso Nazionale Fiscab

CONGRESSO NAZIONALE FIS-CAB:
E’ ROTTURA CON LA FEDERAZIONE GILDA-UNAMS.

Si è tenuto in Bari il Congresso Nazionale FIS-CAB con la partecipazione di autorevoli politici nazionali dell’attuale compagine governativa e rappresentanti di altre OO.SS.
Un Congresso polarizzato sulla necessità politica e sindacale di recuperare, nelle scuole pugliesi, valori da troppo tempo calpestati, primo fra tutti il rispetto della persona e del lavoratore, dall’attuale Direttore Generale dell’U.S.R. per la Puglia, eredità politica del bocciato Governo Prodi, tra il silenzio di molti.
Il caso “Stellacci” e le stesse forti ragioni politiche e sindacali dello sciopero regionale proclamato per il giorno 24 maggio 2008 al centro del dibattito dei lavori Congressuali ,aperti con la relazioni del Segretario Generale Vincenzo Servedio e del dirigente nazionale Pino D’Ambrosio.
Il Congresso si è anche occupato dei comportamenti dei vertici della Federazione Gilda-Unams, ritenuti assolutamente inadeguati alla tutela dei lavoratori e sindacalisti vessati, sottoposti dall’USR alla pubblica gogna, discriminati, licenziati, sanzionati, tra l’indifferenza, la totale assenza di solidarietà federativa e lo stesso ostracismo attivo dei vertici dell’alleanza sindacale nei confronti dell’attività di tutela sindacale attivata da FIS-CAB.
DI QUI UNA FORTE E CHIARA PRESA DI POSIZIONE POLITICO-SINDACALE DA PARTE DEI CONGRESSISTI NEI CONFRONTI DEI GRUPPI E PERSONAGGI IN POSIZIONE DI DOMINANZA FEDERATIVA INCONTROLLATA: L’IMMEDIATA FUORIUSCITA DALLA FEDERAZIONE GILDA-UNAMS.

Su quest’ultimo aspetto, leggi “Determinazioni Congressuali”


 


Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 19 Aprile 2008 - Comunicato Stampa RINVIATO LO SCIOPERO REGIONALE DEL 24  APRILE. Leggi ...

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 24 Aprile 2008 - Sciopero nelle scuole pugliesi proclamato da:  Fis-Cab, Unams, Cisal, Intesa, Iuniscuola, RdB-Cub Scuola, Sab - STOP ALLA STELLACCI DAI GRUPPI POLITICI CONSILIARI REGIONALI SOLIDARIETA' ESPRESSE AI SINDACATI IN SCIOPERO CONTRO LA POLITICA VESSATORIA DEL DIRETTORE REGIONALE STELLACCI, DA PARTE DELLE FORZE POLITICHE PUGLIESI. Leggi ...
 

Documenti dei Gruppi Consiliari Regionali e Nazionali

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 30 Marzo 2008 - Adesione de RdB-CUB Scuola allo sciopero e solidarietà a FISCAB, RdB - CUB Scuola è con i lavoratori della scuola della Puglia. Leggi ... Il documento

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 24 Marzo 2008 - Proclamato per il giorno 24 aprile 2008 in Puglia - SCIOPERO REGIONALE DEL PERSONALE DOCENTE E ATA DELLE SCUOLE PUGLIESI - INDETTO UNITARIAMENTE DAI SINDACATI  FEDERAZIONE GILDA-UNAMS/FIS-CAB/UNAMS, CISAL, INTESA, IUNISCUOLA CONTRO IL DIRETTORE DELL’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE, L. STELLACCI. Leggi ... Il documento

 

 Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 15 Marzo 2008 - Verso lo sciopero Regionale in Puglia - LA FEDERAZIONE GILDA-UNAMS/FIS-CAB/UNAMS, UNITAMENTE A CISAL, INTESA e IUNISCUOLA SUL PIEDE DI GUERRA PER IL RIPRISTINO DEI DIRITTI DEI LAVORATORI E SINDACALI. Leggi ... Leggi il documento congiunto

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 10 Gennaio 08 - COMUNICATO STAMPA - Mobilità/ Trasferimento, passaggio di ruolo, passaggio di cattedra del personale docente, educativo e ATA - Anno scolastico 08-09

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti  4 dicembre 2007 IMPORTANTE A.S. 2007/2008 - FORMAZIONE SINDACALE:  LIVELLO BASE / scheda di partecipazione

 

SI RENDE NOTO CHE LA SEGRETERIA NAZIONALE HA ORGANIZZATO UN CORSO DI FORMAZIONE E INFORMAZIONI  PER QUADRI SINDACALI, APERTO AD ISCRITTI E SIMPATIZZANTI, GENNAIO 2008 – MAGGIO 2008, LIVELLO BASE.

IL CORSO, GRATUITO, SI TERRA’ L’ULTIMO VENERDI’ DI OGNI MESE, A PARTIRE DA GENNAIO 2008, DALLE ORE 17,00 ALLE ORE 19,00, PRESSO LA SEDE FIS-CAB, VIA ETTORE CARAFA, 61 BARI.

IL CORSO, OLTRE A FORNIRE GLI STRUMENTI PER MUOVERSI NELLA COMPLESSA NORMATIVA DELLA SCUOLA, OFFRIRA’ L’OCCASIONE PER APPROPRIARSI DI COMPETENZE OPERATIVE E RELAZIONALI PER UNA MAGGIORE CONSAPEVOLEZZA DEL PROPRIO RUOLO DI SINDACALISTA, LAVORATORE E   PROFESSIONISTA  DELLA SCUOLA.

AL TERMINE DEL CORSO SARA’ RILASCIATO REGOLARE ATTESTAZIONE DI FREQUENZA, INDISPENSABILE PER POTER RICOPRIRE CONSAPEVOLI RUOLI SINDACALI NELLE PROPRIE ISTITUZIONI SCOLASTICHE (RSA,  DELEGAZIONE TRATTANTE, ETC) A TUTELA DEI COLLEGHI E PER UNA NUOVA STAGIONE DEI DIRITTI E DELLA TRASPARENZA CONTRATTUALE SUL POSTO DI LAVORO.

I COLLEGHI CHE AVRANNO FREQUENTATO LA FORMAZIONE DI BASE POTRANNO ACCEDERE, NELL’ANNO SCOLASTICO 2008/2009, AL LIVELLO MEDIO: COMUNICAZIONE E PROPAGANDA, TECNICHE DI NEGOZIAZIONE.

PER RAGIONI ORGANIZZATIVE SI EVIDENZIA CHE E’ OBBLIGATORIA L’ISCRIZIONE UTILIZZANDO L’APPOSITO MODULO SCARICABILE DAL SITO.

IL PROGRAMMA, A.S. 2007/2008, SARA’ RESO NOTO NON APPENA  QUESTA SEGRETERIA SARA’ IN POSSESSO DEI DATI NUMERICI E DELLA TIPOLOGIA DEI CORSISTI (RSU, SEMPLICI ISCRITTI CHE VOGLIONO APPROFONDIRE IL CONTRATTO DI LAVORO, ETC).

COSTRUIAMO INSIEME UN AMBIENTE DI LAVORO RISPETTOSO DELLA DIGNITA’ DEI LAVORATORI, EQUO, CONDIVISO E DI QUALITA’.

03 DICEMBRE 2007

LA SEGRETERIA NAZIONALE FIS-CAB

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 21 ottobre 2007 - SCIOPERO per l'intera giornata del 27 ottobre 2007 CONVOCATO LO SCIOPERO GENERALE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA, DOCENTI E ATA CONTRO LA LEGGE FINANZIARIA - 1) che non ha dato alcuna copertura economica per il prossimo contratto; 2) che neppure ha previsto la copertura dell'inflazione programmata; 3) che continua a tagliare posti e risorse nella Scuola.

Scarica la locandina per lo sciopero per il tuo Istituto
 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti PROT. N. 13022/FR

T E L E X

DA MINISTERO PUBBLICA ISTRUZIONE - GABINETTO

AT DIRETTORI GENERALI REGIONALI LORO SEDI

AT DIRIGENTI UFFICI SCOLASTICI PROVINCIALI LORO SEDI
ROMA, 22 OTTOBRE 2007
Oggetto: FIS – CAB - FEDERAZIONE ISTRUZIONE SCUOLA COMITATI AUTONOMI DI BASE – ADERENTE ALLA GILDA DEGLI INSEGNANTI: ADESIONE ALLO SCIOPERO GENERALE DEL 27 OTTOBRE 2007. COMPARTO SCUOLA.
SI COMUNICA CHE L’ORGANIZZAZIONE SINDACALE INDICATA IN OGGETTO, “NEL QUADRO DELLO SCIOPERO GIA’ CONVOCATO DALLA GILDA DEGLI INSEGNANTI, CONVOCA PER L’INTERA GIORNATA DEL 27 OTTOBRE 2007, LO SCIOPERO GENERALE DI TUTTI I LAVORATORI DELLA SCUOLA, DOCENTI E NON DOCENTI”.

L’AZIONE DI SCIOPERO IN QUESTIONE INTERESSA IL SERVIZIO PUBBLICO ESSENZIALE "ISTRUZIONE" DI CUI ALL'ART. 1 DELLA LEGGE 12 GIUGNO 1990, N. 146 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI E ALLE NORME PATTIZIE DEFINITE PER IL COMPARTO "SCUOLA", AI SENSI DELL'ART. 2 DELLA LEGGE MEDESIMA.

PERTANTO IL DIRITTO DI SCIOPERO VA ESERCITATO IN OSSERVANZA DELLE REGOLE E DELLE PROCEDURE FISSATE DALLA CITATA NORMATIVA.

NEL RICHIAMARE LA PARTICOLARE ATTENZIONE SULLA NECESSITA' DEL RISPETTO DELLA SUINDICATA NORMATIVA, SI PREGANO LE SS.LL., AI SENSI DELL'ART. 2, COMMA 6 , DELLA LEGGE 12 GIUGNO 1990, N. 146, E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI, DI ATTIVARE, CON LA MASSIMA URGENZA, LA PROCEDURA RELATIVA ALLA COMUNICAZIONE DELLO SCIOPERO ALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E, PER LORO MEZZO ALLE FAMIGLIE ED AGLI ALUNNI, ED ASSICURARE DURANTE L’ASTENSIONE LE PRESTAZIONI RELATIVE AI SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI COSI' COME INDIVIDUATI DALLA NORMATIVA CITATA.

SI PREGANO INOLTRE LE SS.VV. DI INVITARE I DIRIGENTI SCOLASTICI A FAR PERVENIRE I DATI RELATIVI ALL’ ASTENSIONE DAL LAVORO DEL PERSONALE DEL COMPARTO, AI SENSI DELL’ART. 5 DELLA LEGGE 146/90, UTILIZZANDO IL SISTEMA INFORMATIZZATO DEL MINISTERO - HOME PAGE SITO WWW.MPI.IT RETE INTRANET – SEZIONE “QUESTIONARI E RILEVAZIONI”, SELEZIONANDO LA VOCE “RILEVAZIONE SCIOPERI”.

IL VICE CAPO DI GABINETTO
(Dr. Sergio SCALA)

  

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 25 settembre 2007 - Comunicato Stampa Fis-Cab Scarica la locandina per il tuo istituto

MINISTRO FIORONI, UN PESSIMO ESORDIO.

La Scuola italiana è da due lunghi anni senza contratto, con una inflazione che ha pesantemente condizionato il potere d’acquisto dei lavoratori, docenti e ATA; il Ministro Fioroni non ha trovato di meglio che avviare l’anno scolastico mettendo sotto accusa nientepocodimeno che i docenti, presunti "fannulloni".

Un pessimo inizio d’anno con l’evidente obiettivo di distogliere l’opinione pubblica dai nodi irrisolti della scuola italiana: assenza di una politica riformatrice chiara e condivisibile, docenti sottopagati e con un carico di lavoro eccessivo ed improprio, strutture ed infrastrutture obsolete, numero eccessivo docente / classe, precariato,
…. e senza contratto da due anni!

Fare di un’erba un unico fascio è strumentale; le mele marce vanno sì tolte, ove fossero realmente presenti, ma ai docenti italiani, i professionisti della scuola meno pagati d’Europa, va riconosciuto il merito di aver saputo mantenere viva la propria professionalità pur in presenza di una politica scolastica "gambero", spesso sconcertante e incomprensibile e con scarsissimi riconoscimenti economici.

Il suo esordio per l’avvio dell’anno scolastico 2007-2008,
Caro Ministro, non lo condividiamo affatto.

Dalla Direzione Nazionale, settembre 2007

Federazione Fis-Cab/Gilda
LA SEGRETERIA NAZIONALE

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 6 Agosto 2007 - Progetto: una sede FIS-CAB in ogni provincia di Italia

UNA SEDE FIS-CAB IN OGNI PROVINCIA D'ITALIA

Essere protagonisti del cambiamento

Nella Tua Provincia non è presente la sede della F.I.S. - Comitati Autonomi di Base?

Diventa protagonista del cambiamento costituendo una Sede Provinciale del Sindacato di Base.

Questa Direzione provvederà a formalizzare la Tua nomina a Segretario Provinciale ed a mettere a disposizione i permessi sindacali necessari per espletare il proprio ruolo sindacale.

Inviare Fax al  080-556.33.27 oppure tramite sito www.fiscab.it - Cell. 347-764.61.15

Dalla Direzione Nazionale, Agosto 2007

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 23 luglio 2007 - SUPPLENZE/ REGOLAMENTO - Si rende disponibile per il personale scuola il regolamentopersonale scuola delle Supplenze. D.M. del 13/06/07 ... Leggi

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 15 Luglio 2007 - SUPPLENZE/ COMUNICAZIONE URGENTE - I docenti della scuola dell’infanzia e primaria delle Province di BARI, Brindisi, Imperia, Savona e  Ravenna potranno indicare fino ad un massimo di DIECI CIRCOLI DIDATTICI. [PDF] [DOC] ... leggi.

 

MPI immissioni in ruolo: le tabelle dei contingenti - Infanzia: posti normali e scuole speciali - Primaria: posti normali e scuole speciali - I grado: posti normali, Classi di Concorso, scuole speciali - II grado: posti normali, Classi di Concorso, scuole speciali - Sostegno - Personale educativo - Sedi in Bari

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 26 Marzo 2007 - CONTRATTO INTEGRATIVO REGIONALE QUADRIENNALE CONCERNENTE LA DEFINIZIONE DEI CRITERI PER LA FRUIZIONE DEI PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO. (Quadriennio 2002-2005, vigente fino alla sottoscrizione del nuovo CCNL e successivo contratto decentrato a livello Regionale.)

 
Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 13 Marzo 2007 - DOCUMENTO POLITICO - SINDACALE CONGIUNTO OO.SS. FIS-CAB & IUNISCUOLA / PRESIDI INCARICATI. - "Si RESPINGE LA SU INDICATA DOMANDA CAUTELARE”. Come si può facilmente evincere dalla semplice lettura della stringatissima motivazione (forse sarebbe meglio dire “mancanza”) non viene espressa alcuna giustificazione a tale decisione a fronte delle molteplici spiegazioni contenute nei ricorsi con dimostrazioni e illustrazione delle ragioni dei motivi di fatto e di diritto ivi esposti....

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 04 Marzo 2007 - L’Indennità di disoccupazione con i requisiti ridotti (DS r.r.) - Spetta a quei lavoratori che nell'anno solare (dal 1° gennaio al 31 dicembre) hanno lavorato almeno per 78 giornate; e che abbiano anche il requisito di una anzianità contributiva di almeno due anni (cioè che abbiano lavorato come dipendente almeno per qualche giorno con qualifica non da apprendista o tirocinante), almeno due anni prima a quello cui si riferisce la domanda.

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 04 Marzo 2007 - L’Indennità di disoccupazione ordinaria (DS ord.) - La percepisce il lavoratore che nell'ultimo biennio, calcolato dal momento in cui presenta la domanda, sia in possesso del requisito di almeno 52 marche contributive settimanali per le quali gli siano stati versati all'INPS contributi di DS.(cioè, semplificando, un anno di lavoro dipendente non da apprendista o tirocinante negli ultimi due anni dalla data della domanda), unitamente ad un secondo requisito; quello di avere una anzianità di versamento di contributi di DS di almeno 2 anni dalla data della domanda (cioè avere avuto almeno due anni prima della presentazione della domanda un rapporto di lavoro dipendente non da apprendista o tirocinante).

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 22 Marzo 2006 - ORDINANZA SULLA MOBILITÀ. E’ stata emessa l’Ordinanza Ministeriale n. 75 sulla mobilità del personale della scuola, docente e non docente: domande di trasferimento e di passaggio per l'a.s. 2007/2008. Termine ultimo per la presentazione delle domande è il 3 febbraio 2007. Ordinanza, Modelli e Allegati sono reperibili, gratuitamente,  presso le Sedi Provinciali del Sindacato.

C.N.P.I., parere su aggiornamento nuove graduatorie permanenti. - Nell'adunanza del 13.2.07 il CNPI, ha espresso parere favorevole alla proposta avanzata dall'Amministrazione circa la stabilizzazione dei punteggi acquisiti per i titoli “già riconosciuti e valutati nel precedente aggiornamento relativo al biennio 2005/2007” per i quali “non si procederà ad alcuna revisione del punteggio attribuito, salvo la doppia valutazione del servizio nelle scuole di montagna”, secondo la recente sentenza della Corte Costituzionale.  Presumibilmente il nuovo bando sarà pubblicato nel mese marzo 2007. 1) Ipotesi Ministeriale: [Nuove tabelle di valutazione dei titoli e servizi]; 2) Nuova tabella di valutazione: [Parere del CNP]

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 02 Gennaio 2006 - Presidi Incaricati, iniziativa congiunta delle OO.SS. IUNISCUOLA e Fis-Cab nei confronti del Presidente del Consiglio, On.le Romano Prodi e del Ministro alla P.I., Giuseppe Fioroni.

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 26 Gennaio 2006 - DIRIGENTI SCOLASTICI: SVILUPPI INCHIESTA PRESIDI BARI

Dirigenti scolastici. Sviluppi sull'inchiesta sui presidi di Bari

 - Televideo - Telenorba - p. 149
Prende sempre più consistenza l'inchiesta della procura di Bari sul concorso a 121 posti a dirigente scolastico di istituti primari e secondari espletato tra il 2005 e il 2006 a cui hanno preso parte circa 900 concorrenti.
Quattro pattuglie di agenti della sezione di PG della polizia di stato presso il Tribunale hanno sequestrato gli elaborati delle prove scritte, i registri e gli atti approvati dalle due commissioni esaminatrici. Nelle denunce sono stati sollevati dubbi sull'operato delle commissioni che avrebbero promosso persone non meritevoli. Ipotesi di reato, corruzione, falso, abuso di ufficio.

 

Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti 15 Gennaio 2006 -  Fondo Espero, alcuni chiarimenti per difendere le nostre liquidazioni e rilanciare la battaglia sulle pensioni. LIQUIDAZIONE/ VOLETE PROPRIO RINUNCIARVI? [di  Vincenzo SERVEDIO,  Segretario Nazionale Generale] - La finanziaria 2007 ha anticipato l’attivazione a regime del Fondo Espero: a partire da gennaio 2007 fino al mese di giugno 2007,  tutti dovremo decidere che cosa fare dei soldi accumulati in una vita di lavoro e sacrifici: lasciarli incustoditi nel fondo Espero? La Fis-Cab ribadisce il suo NO e ne spiega ancora una volta le ragioni e i grandi interessi che si muovono attorno all’affare (non certamente per i lavoratori) del secolo tanto da creare un monopolio concertativo di gestione in cui i grandi assenti sono proprio i lavoratori. La necessaria battaglia sindacale per il recupero di una pensione pubblica dignitosa, calcolata con il sistema retributivo.

 

"La vignetta di DMN" affronta un tema di grande attualità: La corsa dei precari ormai ultracinquantenni, senza esclusione di colpi, alla conquista dell'unica cattedra disponibile. Per gli esclusi c'è la disoccupazione a vita.



Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti MPI: TELEX 1 dicembre 2006, Prot.n. 12663/FR
TELEX

DA MINISTERO PUBBLICA ISTRUZIONE - GABINETTO

AT DIRETTORI GENERALI REGIONALI LORO SEDI

AT DIRIGENTI UFFICI SCOLASTICI PROVINCIALI LORO SEDI

PROT. N 12663/FR Roma, 1 dicembre 2006

Oggetto: FIS – CAB - FEDERAZIONE ISTRUZIONE SCUOLA COMITATI AUTONOMI DI BASE – ADERENTE ALLA GILDA DEGLI INSEGNANTI: ADESIONE ALLO SCIOPERO GENERALE DEL 7 DICEMBRE 2006. COMPARTO SCUOLA.

Si comunica che l’organizzazione sindacale indicata in oggetto, “nel quadro dello sciopero già convocato dalla gilda degli insegnanti, convoca per l’intera giornata del 7 dicembre 2006, lo sciopero generale di tutti i lavoratori della scuola, docenti e non docenti”.

L’azione di sciopero in questione interessa il servizio pubblico essenziale "istruzione" di cui all'art. 1 della legge 12 giugno 1990, n. 146 e successive modifiche ed integrazioni e alle norme pattizie definite per il comparto "scuola", ai sensi dell'art. 2 della legge medesima.

Pertanto il diritto di sciopero va esercitato in osservanza delle regole e delle procedure fissate dalla citata normativa.

Nel richiamare la particolare attenzione sulla necessità del rispetto della su indicata normativa, si pregano le S.S.L.L., ai sensi dell'art. 2, comma 6, della legge 12 giugno 1990, n. 146, e successive modifiche ed integrazioni, di attivare, con la massima urgenza, la procedura relativa alla comunicazione dello sciopero alle istituzioni scolastiche e, per loro mezzo alle famiglie ed agli alunni, ed assicurare durante l’astensione le prestazioni relative ai servizi pubblici essenziali così come individuati dalla normativa citata.

Si pregano inoltre le SS.VV. Di invitare i dirigenti scolastici a far pervenire i dati relativi all’astensione dal lavoro del personale del comparto, ai sensi dell’art. 5 della legge 146/90, utilizzando il sistema informatizzato del ministero - home page sito www.mpi.it rete intranet – sezione “QUESTIONARI E RILEVAZIONI”, selezionando la voce “RILEVAZIONE SCIOPERI”.

f.to IL VICE CAPO DI GABINETTO (Dr. Sergio SCALA)


Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata con Gilda degli Insegnanti - "IPOTESI DI PIATTAFORMA CONTRATTUALE 2006-2009" - La sottoriportata ipotesi di  Piattaforma contrattuale proposta dalla Gilda per il quadriennio 2006-2009, è stata già emendata (proposta) dalla scrivente O.S. federata. Le Segreterie provinciali potranno avanzare presso la Direzione Nazionale Fis-Cab proposte integrative e/o correttive che saranno discusse in un apposito e successivo  incontro F.I.S.-C.A.B. e GILDA degli Insegnanti. E’ al lavoro, presso la sede della F.I.S. di Bari,  una apposita Commissione na-zionale per la valoriz-zazione professionale ed e-conomica  del personale ATA per gli anni 2006-2009.


Avviso per le strutture Fis-Comitati Autonomi di Base federata Gilda degli Insegnanti Scheda pensioni/ PREVIDENZA /
 
FINESTRE PENSIONISTICHE FINO A TUTTO IL 2007

Va innanzi tutto precisato che, fino al primo aprile 2008, le finestre relative alla pensione anticipata di anzianità rimangono trimestrali, così come segue:

  • finestra 1 Gennaio 2006: 38 anni di contributi oppure 57 anni di età e 35 anni di contributi entro il 30/09/2005
  • finestra 1 Aprile 2006: 38 anni di contributi oppure 57 anni di età e 35 anni di contributi entro il 31/12/2005
  • finestra 1 Luglio 2006: 39 anni di contributi oppure 57 anni di età e 35 anni di contributi entro il 31/03/2006
  • finestra 1 Ottobre 2006: 39 anni di contributi oppure 57 ani di età e 35 anni di contributi entro il 30/06/2006
  • finestra 1 Gennaio 2007: 39 anni di contributi oppure 57 anni di età e 35 anni di contributi entro il 30/09/2006
  • finestra 1 Aprile 2007: 39 anni di contributi oppure 57 anni di età e 35 anni di contributi entro il 31/12/2006
  • finestra 1 Luglio 2007: 39 anni di contributi oppure 57 anni di età e 35 anni di contributi entro il 31/03/2007
  • finestra 1 Ottobre 2007: 39 anni di contributi oppure 57 anni di età e 35 anni di contributi entro il 30/06/2007
  • finestra 1 Gennaio 2008: 39 anni di contributi oppure 57 anni di età e 35 anni di contributi entro il 30/09/2007
  • finestra 1 Aprile 2008: 39 anni di contributi oppure 57 anni di età e 35 anni di contributi entro il 31/12/2007

Archivio

  • Presidi incaricati - Soddisfa-zione della Federazione Sindacale Nazionale FIS-CAB/GILDA DEGLI INSEGNANTI per l'equilibrato emendamento LEGNINI, Vice Presidente della 5° commissione Bilancio del Senato (Ulivo). ...

  • ATA, Rieccoci il Concorsauro! - Prima ci hanno provato con i docenti,  adesso ci riprovano con gli ATA.

  • Spezzoni Orari e Precari - Dopo anni di denunce, mobilitazione e sensibiliz-zazione dei colleghi, finalmente è vinta una nostra battaglia contro un odiosa norma anti-precari ...

  • La battaglia per una nuova scala mobile - Le famiglie dei lavoratori italiani e pensionati  si sono sempre più impoveriti nell’ultimo decennio...

  • Patto federativo FIS-CAB/GILDA degli Inse-gnanti - Prof. Vincenzo Servedio, a seguito del mandato conferito dalla Direzione Nazionale, ha sottoscritto un Patto Federativo con la Gilda degli Insegnanti, costituendo la FEDERAZIONE FIS-CAB / GILDA DEGLI INSEGNANTI

  • Lettera al Ministro Pubblica  Istruzione - Emergenze della scuola italiana: Precariato, potere d'acquisto delle retribuzioni, presidi incaricati ...

  • Maria, mobbizzata e malata - Un caso esemplare emerso alla tavola rotonda promossa dal Sindacato avvocati ... La senatrice Marida Dentamaro ha ricordato le proposte di legge ...

ATTENZIONE!!! Il nostro sito è stato segnalato da: 
Aggiungi un sito! | Coordina | IRFOS | Ricerca Italiana | Sicurezza ScuolaEnzo Magaldi |

_______________________________________________________________________________
Copyright © 2006 FIS-CAB Federazione Istruzione Scuola & FLP
A cura di Antonio Conte - http://www.coordina.it Ultimo aggiornamento: 04-08-08